Si è conclusa con esito positivo l’esperienza di stage per dieci ragazzi di seconda del corso di operatore elettronico e uno di prima biennale ristorativo. Il tirocinio, promosso durante la sospensione estiva delle attività didattica a favore di un adolescente iscritto a un corso (per esempio chi termina la classe seconda e rientra in terza o chi termina la terza e rientra in quarta), ha permesso ai ragazzi una conoscenza approfondita del mondo del lavoro degli adulti. Si sono inseriti nell’organico, sono stati seguiti dalle aziende e si sono chiariti le idee circa il settore lavorativo che potrebbe vederli protagonisti in futuro. Due delle insegnanti della classe si sono preoccupate di prendere contatti con le aziende, di affiancarli in tutto il percorso, monitorandoli passo passo e affrontando quotidianamente le difficoltà di una prima esperienza di tirocinio. Tutti i ragazzi hanno portato a termine lo stage e al termine di quest’ultimo è stata data loro una valutazione. Sono stati riconosciuti dei crediti formativi che posso essere riportati nel curriculum dello studente.

PUOI FARLO ANCHE TU, PENSA AL TUO FUTURO!

Che età devi avere? Almeno 16 anni
Quale ambito puoi scegliere per fare lo stage? Qualsiasi, basta che sia inerente al tuo percorso, la scelta è tua!
Per quanto tempo? Un mese circa
Chi ti segue? I docenti della scuola e i tutor dell’azienda
Se lo fai, però, devi farlo seriamente!

Cosa dicono i ragazzi:
“Non vedevo l’ora di andare a fare lo stage, mi sono sentito impegnato e occupato in qualcosa che mi piaceva”. Mirko
“Non sopportavo il caldo…la giornata era lunga…non mi piaceva quando mi facevano fare cose che subito non capivo a cosa servissero.Emanuele
“ Ho capito che l’elettrico non fa per me. Simone

Cosa dicono le insegnanti:
“Faticoso, ma ne è valsa la pena. In questo percorso sono emerse tutte le fragilità e le peculiarità dei ragazzi che in due anni di aula non si sono mai manifestate. Nell’anno formativo che verrà sarà possibile, grazie a questa esperienza, far sì che i ragazzi potenzino e migliorino i loro punti deboli e siano consapevoli del loro modo di essere e di saper fare. E’ un’esperienza significativa per i ragazzi della formazione professionale, perché da un lato migliora sicuramente le loro conoscenze tecniche ma dall’altro li responsabilizza e li prepara ad affrontare a breve con maggiore consapevolezza la realtà lavorativa”  Prof.ssa Elezi, insegnante di scienze e coordinatrice Tutor stage settore elettronico e elettrico.

“ L’esperienza è stata molto positiva,  ha permesso ai ragazzi di confrontarsi con il mondo del lavoro e quindi soddisfare o meno le loro aspettative. Qualcuno ha calzato bene il ruolo del lavoratore, altri hanno fatto i conti con le loro difficoltà. Tutti hanno portato a casa qualcosa da questa esperienza sia da un punto di vista tecnico che relazionale. Ho notato come il loro modo di iniziare l’anno scolastico e l’approccio alla scuola in generale, sia stato diverso proprio perché maggiormente consapevoli di cosa voglia dire lavorare.” Prof.ssa Rossano, insegnante di matematica

  Cosa dicono i Tutor delle aziende:

“I ragazzi sono stati puntuali, sembrava che lavorassero da anni, erano disponibili e volenterosi. R.T. Responsabile – tutor di azienda ospitante settore elettrico

Qualcuno era bravo e educato ma a volte passivo, privo di iniziativa, probabilmente per paura di sbagliare………………….” V.V. Responsabile – tutor di azienda ospitante settore elettrico

“Mi piacerebbe poter avere ancora il ragazzo in stage anche l’anno prossimo” R.F. Responsabile – tutor di azienda ospitante settore informatico

“Si vedeva che erano alla prima esperienza, inizialmente ho insegnato loro delle cose basilari, l’obiettivo entro la fine del mese era di insegnare loro a lavorare in situazione di stress e di imparare a gestirlo”A.R responsabile tutor-stage azienda settore informatico.

“Scarsa capacità di ‘sporcarsi le mani’, timore di mettersi in gioco e di cominciare a fare qualcosa in autonomia”. D. N tutor  azienda ospitante settore  informatico

“Chi si è occupato di fare i siti ha realizzato tutto ciò che rientrava nel progetto cercando soluzioni anche da solo…………..”

“Ottima preparazione”.“Motivato a continuare in questo ambito, addirittura proseguendo il percorso in Università.”M.C. Responsabile-tutor azienda ospitante settore informatico