Metti un gruppo di giovani sognatori stufi di sentirsi etichettare come persone “senza valori e senza futuro”
Giovani che decidono di prendere in mano il proprio futuro cercando d’influenzare positivamente il loro intorno…

Nasce così il progetto “LIVE DIFFERENT”

Sotto la guida di un mentore, con l’ausilio dei moderni mezzi di comunicazione, 4 ragazzi tra i 20 e i 35 anni, iniziano a sfornare idee creative per comunicare che una “vita diversa è possibile”

Il primo passo: definire gli obiettivi

Trovare altre persone con il desiderio di essere protagonisti della propria vita che desiderino una vita di qualità ed influenzare il proprio intorno, spingendo alla riflessione tramite la pubblicazione di contenuti

Secondo Passo: definire il mezzo di comunicazione principale

Nasce il gruppo FB LIVE DIFFERENT
Si è pensato che la modalità di gruppo potesse favorire la condivisione di una mentalità senza troppi pregiudizi. Abbiamo quindi definito un regolamento base e il target a cui ci riferiamo: target molto ampio e variegato riassumibile in chi desidera “vivere bene secondo i propri desideri e secondo le proprie aspettative, senza compromessi e limitazioni.”

Terzo passo: formato e tipologia dei contenuti
Abbiamo diviso in contenuti da postare preferibilmente giornalmente e altri in maniera sporadica

Contenuti giornalieri
Una canzone a metà mattina
Un’immagine con layout predefinito e riconoscibile contenente un Aforisma, per metà pomeriggio Video con spezzoni di film, interviste, in serata*tutto con un intento motivazionale o con argomento affine all’ideale del gruppo

Contenuti sporadici
Video auto- prodotti e foto per raccontare chi siamo e coinvolgere chi partecipa
Libri consigliati per comprendere meglio in che direzione si sta andando, ma sempre con ottimismo e positività
Articoli che raccontano come cambia il mondo (tecnlogia, economia, psicologia…)

Prossimi passi
Puntare maggiormente sulle esperienze di vita di chi ha già ottenuto il successo desiderato in vita o non più, personaggio storico o contemporaneo: gli esempi sono molti.

– Valutare l’efficacia di coinvolgimento della call-action ed organizzarne altre

– Organizzare eventi reali, possibilità d’incontro, informazione e divertimento

– Stabilizzare il ritmo delle pubblicazioni che con l’ingresso dei nuovi è passato in secondo piano

Conclusioni

Nonostante l’idea nasca in ambiente commerciale, in quanto siamo tutti nel settore del network-marketing, abbiamo scelto di creare un ambiente non di reclutamento, ma di riflessione e condivisione di ideali nella speranza di influenzare il nostro intorno e tutti coloro che si avvicineranno al gruppo con una mentalità proattiva; di far sapere a chi, come noi, cerca di migliorare la propria vita che non è solo e sicuramente non il primo, portando esempi e testimonianze di persone di successo; di generare la spinta per un cambiamento reale di mentalità.

Sonia Bisci